Connecting the Dots – Il Blog di Sara Borghi

Posts Tagged ‘personal life

Modifica al Layout (ovvero, un passo oltre il Beta)

leave a comment »

change

Non preoccupatevi siete sempre qui da me ūüôā !

Oggi ero in vena di cambiamento quindi ho fatto qualche ritocchino al layout del blog…l’ho alleggerito ecco… e ho deciso che lo terr√≤ cos√¨ per un p√≤, fino al giorno del cambiamento “definitivo”, ihih.¬† Cmq…meglio ora? meglio prima? oddio S√† che cacchio hai fatto? ma esci e la pianti con ‘ste menate? Va bene, ora esco. ūüôā

Baci e buon weekend!

Sà

photo by flightlessXbird

Written by saraboargs

ottobre 10, 2009 at 2:31 pm

Pubblicato su private life, varie

Tagged with ,

some useful tools…

with one comment

Buonasera a tutti ūüėČ

√® un sacco di tempo che non scrivo accipicchia…devo dirvi che non sono stata molto ispirata nei giorni passati, credo sia dovuto al cambio repentino di clima, che come tutti gli anni un p√≤ mi sconvolge con sensazioni ed emozioni passate, lasciti dell’estate e nuovi propositi che maturano in uno stadio di semi-intorpidimento…

Il post di oggi √® dedicato a tutti coloro che vengono colpiti dalla sovra-descritta sindrome. potrei infatti definirlo come “la mia ancora di salvezza” per l’ormai avviato anno lavorativo =)

Quelli che vi propongo oggi sono alcuni fra i supporti tecnologici che mi accompagneranno nei mesi avvenire a ordinare le idee e gestire le mie attivit√† giornaliere (ovviamente se utilizzati al massimo delle loro potenzialit√† e con una certa costanza…requisiti essenziali per trarne il massimo beneficio), alcuni dei quali gi√† sfrutto (cos√¨ come voi credo) , altri che sfrutter√≤ non appena sar√† possibile (in quanto per ora “available in the USA only!” ).

Vorrei incentivarvi avvisandovi che tutti questi strumenti sono estremamente facili da usare, veloci, potenti e anche divertenti =)… ma andiamo con ordine :

1) Evernote : io l’ho installata sia sul portatile sia sul mio iPhone. trovo che sia un’applicazione semplicemente fantastica ! consente infatti di fissare qualsiasi tipo di informazione che vi interessa (appunti, pagine web, foto, file audio) ed organizzarla tramite tags per averla sempre ricercabile, disponibile e fruibile. Io la sfrutto moltissimo in macchina mentre guido e mi serve un’informazione, oppure per fotografare Menu nei ristoranti take-away in cui vado (ok, questo ammetto √® un p√≤ troppo forse…ma tutte le volte che prendo un menu lo perdo dopo circa 10 minuti =) ) ,¬† Esiste poi un’ulteriore funzione: scattate una foto dal vostro iPhone, inviatela ad Evernote e questo provveder√† a scannerizzare l’immagine in modo da rendere possibile la ricerca di parole specifiche al suo interno!

2) Google Calendar : che dire…manna dal cielo =) . Mi consente di impostare promemoria se devo ricordarmi qualcosa, per poi inviarmeli tramite email. Usato nel modo giusto facilita un aggellerimento mentale incredibile… inoltre ho scoperto che √® possibile installare un plugin di Firefox per combinare GCalendar con Gmail, in modo tale da poter visualizzare insieme calendario e posta !

3) Remember the Milk oppure Ta Da List : fantastici per gestire i propri “To-Do” quotidiani, condividerli e sincronizzarli con Google Calendar ! Se avessi il Mac per√≤ probabilmente userei Anxiety. Purtroppo, tutti sono per ora disponibli per iPhone solo sull’iTunes store americano.

Infine…il mio sogni √® che presto sia disponibile anche in Italia un’applicazione come Jott , segnalatami da un’amica americana , che integra tutte le funzionalit√† proprie delle applicazioni descritte sopra =).

Personalmente questi strumenti mi aiutano moltissimo ogni giorno, soprattutto perch√® ormai credo di aver imparato a sfruttarli in modo produttivo (menu’ dei take away a parte ūüėČ ).

E credo che considerata la crescente mobilità e il sovraccarico di infomazioni a cui siamo sottoposti in ogni momento , la possibilità di scremare fra le informazioni, annotarsi velocemente qualsiasi tipo di dato utile/interessante, identificandolo e rendendolo facilmente ritrovabile per poi condividerlo sia davvero fondamentale.

Tutto ci√≤, cari amici, senza per√≤ togliere valore alla mia cara vecchia Moleskine … che soprattutto quando l’iPhone si scarica (…) resta sempre uno strumento infallibile =)

Buona serata e Buon riposo,

Sà

ps: se avete qualche consiglio riguardo ad applicazioni/tools di questo tipo che vi salvano la vita fatemi sapere… collaudare mi diverte sempre da morire!

Written by saraboargs

settembre 18, 2008 at 5:35 pm

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

Blog Fest 2008 – day 1

leave a comment »

Buongiorno a tutti !

Dato il risveglio prematuro causato da un semi tentativo di suicidio da parte della ragazza tedesca con la quale condivido la camera in Ostello (nello scendere dal letto a castello…), ho pensato di aggiornarvi brevemente sulla giornata di ieri !

Devo dire che le premesse non erano fra le migliori,data la pioggia battente e il limitato (almeno inizialmente) numero di bloggers presenti!

Tant’√® che tutti i barcamp erano stati spostati all’interno del Palazzo dei Congressi!

Ma andiamo con ordine:

Il primo incontro al quale ho partecipato e’ stato l’attesissimo meeting fra Franco Bernabe’ (AD di Telecom Italia) e i maggiori rappresentanti della blogosfera italiana. Un’ora e mezza di botta e risposta fra l’azienda “di bandiera” nel settore delle Telecomunicazioni e bloggers,trasmessa in differita da Rovereto, durante la quale si e’ cercato di delineare i principali problemi che rendono il nostro Paese svantaggiato rispetto al resto d’Europa e di aprire la strada per il necessario cambiamento strategico ed operativo!
Personalmente ho apprezzato molto gli sforzi ,notevoli da entrambe le parti, a venirsi incontro (nonostante l’evidente gap tecnologico e a volte comunicativo…) per analizzare la situazione e trovare soluzioni.
Soluzioni proposte dai bloggers stessi che si sono chiaramente dimostrati disposti a fornire le proprie risorse , competenze e servizi a supporto degli obiettivi futuri di Telecom (soprattutto per il superamento dell’analfabetizzazione digitale).

Sono convinta che le premesse di crescita ci siano tutte,vedremo gli sviluppi dei mesi futuri (sperando che anche i tempi subiscano un’accelerazione!).

Il resto del pomeriggio ha invece visto come protagonista il mondo dei Viaggi e del Turismo,all’interno del TravelCamp! Assieme alla presentazione di idee e progetti innovativi di start-up (Trip-Shake e Roomorama per dirne un paio),iniziative 2.0 per aggregare informazioni relative al “viaggiare sicuri” nel Mondo e creare percorsi in mtb tramite mash-ups e GPS, sono rimasta davvero sorpresa dagli sforzi mirati da parte della regione Trentino nell’approcciare la comunicazione sul web tramite Blogs (a questo proposito dedicher√≤ un post nei prossimi giorni), nonch√© dal Presidente del CAI, Annibale Salsa, per la sua incredibile apertura, tenacia e personalita’!

Vi consiglio di leggere il post del mio amico Edoardo per avere un ulteriore punto di vista sulla 1a giornata.

A stasera per i commenti sulla 2a giornata!

Baci

Sà

Written by saraboargs

settembre 13, 2008 at 5:34 am

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

on reading…and reading well

with one comment

Oggi mi sono ufficialmente detta : ‚ÄĚSara, tu devi imparare a leggere! ‚ÄĚ ¬†

(Tranquilli…ho fatto le elementari…e questo dovrebbe bastare in teoria), giusto?


nel mio caso specifico, sbagliato !

…il punto di partenza è la mia profonda convinzione che la lettura può renderci scrittori (e persone innanzitutto) migliori , se si ha veramente voglia e tempo di abbandonarsi alla scrivere (non è sempre così…).

 

Vorrei riflettere pi√Ļ su CHE COSA scriviamo, che su COME scriviamo.

Da pseudo blogger mi rendo conto davvero di come la concorrenza nel mondo dei contenuti on-line sia spietata. La regola d‚Äôoro per vincere consiste nel cercare e trovare le informazioni che altri non hanno, che spesso equivale a sottoscriversi ad un numero sproporzionato di feed RSS…

Ora, mentre ¬†da un lato credo che la ricerca di nuove informazioni da una grande variet√† di fonti sia una attivit√† positiva, non ne consegue necessariamente un vantaggio‚Ķ rientriamo un po‚Äô tutti nella categoria che gli Antichi Greci chiamavano ‚ÄúSofisti‚ÄĚ ‚Ķmolto informati nonch√© bravissimi argomentatori‚Ķ ma a che scopo? Qual √® il nostro valore aggiunto?

Il problema nasce proprio dalla metodologia alla base del processo di lettura.

Io personalmente non leggo¬† ‚Äúbene‚ÄĚ, soprattutto on-line. Potrei definire il mio approccio come una mega endovena di contenuti, invece che un vero e proprio processo digestivo di questi‚Ķ

 

Pensiamo agli stessi blog : quante volte mi è  capitato di leggere,in risposta a specifici post, commenti che lasciavano intendere chiaramente che il visitatore non aveva per niente carpito il messaggio centrale dell’articolo !

Certo, accade a tutti di tanto in tanto, ma è abbastanza difficile crearsi una credibilità se non si è capaci di cogliere appieno l’argomento che si è scelto di affrontare (in un articolo o un commento).

Inoltre, passare in rassegna centinaia di feed RSS e leggerli soltanto a fini informativi crea secondo me una posizione di svantaggio. Qualcuno nello stesso settore è probabile che abbia letto decine di libri (e averli letti profondamente) da aver già raggiunto lo status di autorità in materia !

Per molto tempo ho giudicato l‚Äôapprendimento proprio come un raccolta di informazioni seguita dal tentativo di trattenerle in mente il pi√Ļ a lungo possibile (task difficile data la mia memoria pessima‚Ķ) .

 

Ora sto capendo che essere semplicemente in grado di rigurgitare informazioni è indice di basso livello di apprendimento rispetto alla comprensione (e dicendo questo mi riferisco soprattutto all’informazione prodotta e quindi letta in lingua non italiana).

Molto bloggers sono fantastici nell‚Äôoperazione rigurgito (e, sia chiaro, coinvolgo pienamente anche me stessa in questo giudizio). Spesso manca la abilit√† di capire e comunicare davvero ci√≤ che si tratta, limitandosi ad ‚Äúinoltrare‚ÄĚ i nostri obblighi di lettura verso altri, e questo non √® dare alle persone quello che davvero cercano in una pubblicazione.

Per questo è necessario mettere in pratica un’esplorazione autentica, dal momento che è possibile interpretare e coinvolgere l’altro relativamente ad un argomento solo partendo da una profonda e personale esplorazione di esso.

 

Nel 1940, Mortimer J. Adler, filosofo aristotelico Americano, scrisse un libro intitolato ‚ÄúCome leggere un libro‚ÄĚ , nel quale individuava quattro livelli di lettura:

     * Elementary à è il livello raggiunto (si spera) negli anni delle scuole elementari


     * Inspectional
√† si tratta di uno scanning superficiale, che dovrebbe dare l‚Äôinput per il passo successivo‚Ķ non √® ponderato,¬† non ci si sofferma su punti particolari e nel caso non si capisca qualcosa, non ce ne si preoccupa pi√Ļ di tanto.
     * Analytical
√† a questo livello, ci si √® mossi oltre il semplice atto di ‚Äúassorbimento‚ÄĚ e si inizia ad assumere un vero e proprio approccio critico per capire il significato e le motivazioni che stanno dietro il testo (qual √® l‚Äôargomento? Qual √® il problema posto dall‚Äôautore? Che termini usa per definirlo? Quali sono le sue posizioni? etc‚Ķ). La cosa si complica ovviamente quando aumentano le risorse in analisi =)


     * Syntopical
√† ‚Ķsi dice che dopo avere letto almeno 5 libri su un argomento √® possibile ritenersi ‚Äúesperti‚Ä̂Ķ ok, ma il punto √® sempre: letti COME ? √® questo che fa la differenza. Se questi libri vengono letti soltanto in modo analitico (‚Äúsoltanto‚ÄĚ per modo di dire‚Ķse escludiamo Topolino) sicuramente si √® esperti relativamente a ci√≤ che GLI AUTORI pensano e dicono su un certo argomento. Ma l‚Äôultimo gradino riguarda i propri problemi/argomenti che si cerca di risolvere: in questa ottica, le risorse e gli autori dai quali si attinge, dovrebbero essere solo strumenti che portino alla formazione di un‚Äôopinione che sia totalmente nuova (e, magari, anche innovativa‚Ķ).

 

Le fonti dovrebbero venire mescolate con la propria esperienza personale e conoscenze in altri ambiti per la creazione di nuovi punti di vista ed informazione !

 

Porre domande, cercare risposte, comprendere le varie risposte, ed infine di decidere per se stessi. Cercando di afferrare la totalità e la complessità, ed essere capaci di scrivere in modo essenziale, semplice e perché no, anche divertente.

 

Credo sia questo l’unico modo per offrire davvero valore a chi usa il proprio tempo per leggere i nostri blog !

 

Io sono ancora molto indietro ! ma sicuramente ho quantomeno individuato il percorso…

Buon (reading) weekend =)

Sà

Written by saraboargs

agosto 30, 2008 at 10:14 am

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

…creativit√† e musica…

with one comment

questa sera vorrei scrivere un post un p√≤ pi√Ļ personale (e forse dai, anche con pi√Ļ personalit√† =) ) del solito, dedicato ad una delle mie passioni pi√Ļ grandi : la musica.¬†

La musica nella mia vita √® molto pi√Ļ di un accompagnamento, molto pi√Ļ di un hobby, molto pi√Ļ di uno strumento che mi permette di associare periodi, stati d’animo, ricordi a delle note…

la musica rappresenta il mio ambiente creativo. 

trovandomi in questo momento della vita a dover trascorrere la maggior parte della giornata incollata davanti ad uno schermo e seduta su una sedia (peraltro anche un pò scomoda) a scrivere la mia tesi e paper vari, mi risulta difficile a  volte incanalare tutta la mia essenza, idee ed interpretazioni e le (seppur rare) visioni per il futuro in mancanza di stimoli efficaci. 

Non parlo di trovare il proprio angolo nella stanza pi√Ļ ventilata della casa, e neppure di ritrovarsi il cibo preferito take-away diretto dal frigorifero…

parlo della capacità di creare un continuum ed un equilibrio per ottenere il massimo risultato, e soprattutto, ottenerlo senza svenarsi =) .

La musica svolge per me un ruolo fondamentale ed insostituibile in tutto questo. E a seconda di cosa devo fare e della concentrazione o creativit√† richiesta quella che ho chiamato la mia “survival-playlist” varia leggermente, pur mantenendo una caratteristica di fondo : √® on repeat¬†=)

Vi faccio qualche nome (e spero valga da suggerimento anche per voi =) ) . Innazitutto, per separare il “serious writing” da tutto il resto ( nb: il blog aim√® lo devo catalogare come “tutto il resto”) , differenzio fra suoni pi√Ļ o meno organici.

Per la tesi la mia iTunes-playlist vede come protagonisti : Explosions in the Sky, Blue Man Group, Dave Matthews Band, Son Kite la colonna sonora di Blade Runner e John Williams…

al blog in genere riservo un p√≤ di Jazz … e MIles Davis in cima a tutti =)

quando invece sono in fase emotivo-malinconica oppure smaronata al punto da mettermi a correre e urlare per casa (nb: tranquilli, non lo faccio…mai… =) ) ultimamente mi salvano Ani diFranco , gli Electric President, Missy Higgins , Ben Folds e i Barenaked Ladies …¬†

e voi? qual’√® il vostro ambiente creativo ideale? la musica trova spazio in esso?

Buonanotte,

Sà

Written by saraboargs

agosto 28, 2008 at 9:04 pm

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

on micro-destination promotion…

with one comment

Buongiorno e Buon lunedì a tutti !

mi scuso per l’assenza (non premeditata) nei giorni passati. Ho trascorso buona parte della settimana in Trentino, precisamente in Val di Non, in campeggio con alcuni bambini e ragazzi. Bellissima esperienza, e davvero gratificante nonostante¬†un p√≤ di¬†fatica=)

Ieri, prima di fare ritorno in territorio modenese abbiamo fatto una tappa dal Sores Park, ovvero un parco avventura immerso nel verde, nel quale √® possibile cimentarsi in percorsi acrobatici aerei (alcuni decisamente acrobatici devo dire…) tra gli alberi di una enorme pineta.

Il parco è nuovo di zecca ( è stato inaugurato a fine Aprile 2008 !) e per questo stanno ancora lavorando parecchio sulla sua promozione.

Dopo aver scambiato qualche parole con alcuni ragazzi che lo gestiscono,¬†ho riflettutto sui potenziali “user” di questa attrazione.

¬†Infatti, sebbene si possa immediatamente pensare che soltanto bambini/ragazzi (e anche ragazzi pi√Ļ grandi …vedi la sottoscritta =) )¬†durante la propria vacanza con le famiglie¬†siano interessati, oppure scuole/gruppi parrocchiali etc… in realt√† credo che si possano identificare almeno altre 3 profili interessanti(e interessati) ¬†:

1) i manager di piccole/medie aziende , per attività di team building

2)  team e club di arrampicata sportiva

3) appassionati di attività outdoor in generale (trekking/mountain bike e soprattutto climbing)

Detto questo credo ci siano infinite possibilit√† di promuovere il parco , sfruttando come punto-forza¬† la sua posizione strategica ( a) a fianco si trova l’Hotel Sores, molto accogliente e dotato di sale per meeting b) punto di partenza di numerosi percorsi in MB e trekking¬†c) raggiungibile dall’Autostrada del Brennero in poco pi√Ļ di 1 ora) .¬†

E credo che il web 2.0 debba essere assolutamente preso in considerazione, se si pensa al livello di presenza online dei 3 gruppi sopra identificati. Quale manager non √® ormai¬†dotato di¬†connettivit√† mobile? per non parlare delle decine di community online create da appassionati che ruotano intorno¬†a sport outdoor e di montagna… Una volta capito¬†CHI utilizza¬†COSA e COME , la creazione di una strategia ad-hoc pu√≤ portare¬†davvero¬†ad incrementare il¬†traffico¬†verso il¬†sito web (formato da visitors davvero interessati)¬†, la successiva awareness e quindi le effettive visite al parco.

…questa sono brevemente le mie riflessioni e ovviamente¬†rappresentano solo un punto di partenza =)

Pensate si tratti di un piano¬†attuabile e sostenibile dal punto di vista dei costi? avete altre idee? lasciate un commento please…

Buona Giornata,

Sà

Written by saraboargs

agosto 18, 2008 at 8:44 am

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

BlogFest 2008

with 2 comments

I giorni 12-13-14 Settembre 2008 si terr√† a Riva del Garda la prima BlogFest italiana, ovvero l’evento che (si spera) riunir√† nello stesso posto¬†gran parte¬†delle persone,¬†tematiche e sviluppi relativi al web in Italia.

+

Il programma si preannuncia superlativo :¬†BarCamp dedicati ai temi pi√Ļ svariati (tra cui il TravelCamp ūüėČ ) , conferenze, workshop, DJ Set¬†serali e persino giochi ( caccia al tesoro virtuale per dirne una) .

Io personalmente andr√≤¬†di sicuro¬†un paio di giorni :¬†quale occasione migliore per riflettere sullo stato dell’arte del web nel nostro Paese, confrontarsi con persone che hanno a che fare con internet e le nuove tecnologie nel loro quotidiano,¬†nonch√® trarne spunti, soluzioni¬†ed idee preziose per il futuro…

Fatemi sapere riuscite a infilarlo nel vostro calendario di fine estate…perch√® in tal caso ci si vede sul Garda…

=)

Buona Serata,

Sà

Written by saraboargs

agosto 9, 2008 at 5:57 pm

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,