Connecting the Dots – Il Blog di Sara Borghi

Trend del Turismo Online – Ricerca PhocusWright

leave a comment »

Un  recentissimo studio rilasciato da PhocusWright, agenzia leader nell’ambito delle ricerche di mercato  per il settore travel, intitolato “Consumer Response to Travel Site Performance” ha esaminato gli elementi principali che oggi vanno ad influire sul’esperienza del turista online, soffermandosi in particulare su 4 componenti:

1)      Livello di soddisfazione

2)      Aspettative in merito alla velocita’ (e conseguente tolleranza)

3)      Attivita’ svolte durante il caricamento della pagina

4)      Motivi di abbandono del sito

5)      Reazioni a seguito di errori tecnici

La ricerca ha messo in luce i seguenti dati ( e molti altri🙂 ), molto interessanti, che vi presento brevemente di seguito:

L’esperienza del turista online non delude

La grande maggioranza dei turisti e’ soddisfatta della propria esperienza di acquisto online

La regola dei 3 secondi

 Il 57% dei  turisti online aspetta non piu’ di 3 secondi prima di abbandonare il sito

Generazione Y

La generazione Y (ed in generale le nuove generazioni) e’ molto meno paziente rispetto alle generazioni precedenti quando si tratta di tempo di caricamento della pagina; il 65% della fascia 18-24 si aspetta che un sito si carichi in massimo 2 secondi.

Prevenzione 

Un terzo dei turisti online sarebbe meno incline a visitare nuovamente un sito qualora riscontrasse problemi tecnici. Il segmento dei Business Travelers e’ piu’ incline ad avere una reazione negativa.

“Loyalty is not forgiveness”

I membri attivi di programmi-fedelta’ tendono ad avere reazioni contrapposte in termini di tolleranza. Se da un lato sono piu’ inclini rispetto ad altre categorie di turisti a non scomporsi a causa di problemi temporanei ad un sito, sono allo stesso tempo predisposti ad avere reazioni negative.

Turisti online = Multitaskers 

Il 59% compie qualcos’altro mentre attende il caricamento del sito.

Tasse nascoste possono costare caro 

Lo studio ha dimostrato che circa il 43% dei turisti online  ha abbandonato il processo di prenotazione in atto, in quanto il prezzo finale del prodotto/servizio si e’ rivelato piu’ alto rispetto a quello che era disposto a pagare.

Vi invito, se avete circa 30 minuti disponibili, a leggere l’intero report.

E’ affascinante capire come chi viaggia modifichi continuamente le proprie aspettative, diventando sempre piu’ critico ed esigente. Cio’ richiede a chi opera nell’ambito dell’online travel un costante aggiornamento in merito a pratiche di usabilita’, accessibilita’ ed ottimizzazione delle conversioni, ma soprattutto, un approfondita analisi dei requisiti (e, piu’ in generale, delle aspettative) propri di chi visita il vostro sito ed e’ potenzialmente interessato ad acquistare il vostro prodotto/servizio turistico.

 Il turismo online evolve… anche molto in fretta! E stare al passo non e’ piu’ solo una scelta opzionale.

Written by saraboargs

maggio 10, 2010 a 9:20 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: