Connecting the Dots – Il Blog di Sara Borghi

…how to hire interns…

with 2 comments

Ancora una volta Seth Godin ha centrato il segno…

Leggendo il suo blog pochi giorni fa, sono incappata in uno dei suoi ultimi post, in cui racconta la strategia da lui adottata per assumere i propri stagisti :

Seth racconta di come ha risolto il problema legato alla quantità e alla qualità delle centinaia di CV e lui arrivati lo scorso Marzo, quando diffuse la notizia di voler iniziare un programma di Internship presso di lui.

Curriculum di studenti provenienti da tutto il mondo, con background ed esperienze di vita estremamente differenti l’uno dall’altro…

In che modo agire per effettuare la scelta giusta ed identificare quelli che erano effettivamente i candidati migliori?

Seth, decise di invitare tutti loro a prendere parte ad un gruppo su Facebook. Poi, fece in modo di creare le condizioni affinchè loro si conoscessero e conversassero online. Fatto ciò, in base agli elementi accumulati, Seth fu in grado di dividere tutti i partecipanti in 4 gruppi:

– I “game-show contestants” , ossia coloro che, cercando semplicemente un Internship SI/Internship NO velocemente abbandonarono il gruppo…

– I “lurkers”, presenti ma inattivi

– I “followers”, sempre in attesa di qualcuno che dicesse loro il da farsi…

– I “leaders”, coloro che iniziavano le conversazioni, creavano spunti, iniziative…

Dopo questo “test” Seth era in grado di svolgere una selezione qualitativamente migliore , avendo visto il comportamento online di tutti questi giovani aspiranti a lavorare nell’ambito del web e del digital marketing.

Dopo avere contattato i candidati selezionati, Seth li coinvolse nel provare un’ulteriore esperienza virtuale: l’idea alla base in questa seconda fase, era di fornire ai ragazzi/e una piattaforma online ed alcuni progetti ai quali loro (se ritenuti interessanti) potessero partecipare ! Non veri e propri “lavori”, semplicemente attività interessanti da provare, analizzare, risolvere.

Risultato : la maggior parte degli stagisti colse la palla al balzo e i progetti vennero efficientemente portati a termine. In più ai candidati più attivi (oltre ad essere assunti…) venne garantita visibilità sul blog stesso di Seth !

Sono fiduciosa che negli anni avvenire anche le aziende italiane (soprattutto quelle che maggiormente utilizzano approcci collaborativi e richiedono solide competenze nell’ambito delle nuove tecnologie per la comunicazione/web) utilizzeranno questo tipo di strategia nell’assunzione delle risorse umane (sia per il breve che per il lungo periodo) , riflettendo sull’incremento di produttività risultante dall’implementare un processo di questo tipo ( in cui : opportunità + libertà = maggiori risultati).

Voi che ne pensate? Credete che in Italia siamo moto lontani da tutto questo? Conoscete casi simili che volete condividere?

Buona Serata,

Written by saraboargs

settembre 9, 2008 a 6:59 pm

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ciao. Il sistema di reclutamento descritto mi pare efficace (forse un po’ laborioso, ma certo la scelta di un collaboratore è impegnativa, e vale la pena elaborare metodi di selezione rigorosi).
    Riguardo l’Italia penso che lasciamo molto più all’improvvisazione. Attendo di leggere di eventuali casi simili, che probabilmente esisteranno, visto che la nostra esistenza sta diventando sempre più “internet dipendente”.
    A questo proposito vorrei segnalare a te e ai tuoi lettori il blog che ho inaugurato in questi giorni e vorrebbe approfondire la tematica degli acquisti effettuati in rete: si chiama “Io compro con Internet”, http://iocomproconinternet.blogspot.com/

    Un saluto e a rileggerci!😉

    milenacimmino

    settembre 9, 2008 at 11:42 pm

  2. @milenacimmino grazie per il commento! e scusami per il ritardo nel risponderti! =) approfondirò la lettura del tuo blog! un saluto e a presto! Sara

    ottobre 13, 2008 at 10:29 am


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: