Connecting the Dots – Il Blog di Sara Borghi

…creatività e musica…

with one comment

questa sera vorrei scrivere un post un pò più personale (e forse dai, anche con più personalità =) ) del solito, dedicato ad una delle mie passioni più grandi : la musica. 

La musica nella mia vita è molto più di un accompagnamento, molto più di un hobby, molto più di uno strumento che mi permette di associare periodi, stati d’animo, ricordi a delle note…

la musica rappresenta il mio ambiente creativo. 

trovandomi in questo momento della vita a dover trascorrere la maggior parte della giornata incollata davanti ad uno schermo e seduta su una sedia (peraltro anche un pò scomoda) a scrivere la mia tesi e paper vari, mi risulta difficile a  volte incanalare tutta la mia essenza, idee ed interpretazioni e le (seppur rare) visioni per il futuro in mancanza di stimoli efficaci. 

Non parlo di trovare il proprio angolo nella stanza più ventilata della casa, e neppure di ritrovarsi il cibo preferito take-away diretto dal frigorifero…

parlo della capacità di creare un continuum ed un equilibrio per ottenere il massimo risultato, e soprattutto, ottenerlo senza svenarsi =) .

La musica svolge per me un ruolo fondamentale ed insostituibile in tutto questo. E a seconda di cosa devo fare e della concentrazione o creatività richiesta quella che ho chiamato la mia “survival-playlist” varia leggermente, pur mantenendo una caratteristica di fondo : è on repeat =)

Vi faccio qualche nome (e spero valga da suggerimento anche per voi =) ) . Innazitutto, per separare il “serious writing” da tutto il resto ( nb: il blog aimè lo devo catalogare come “tutto il resto”) , differenzio fra suoni più o meno organici.

Per la tesi la mia iTunes-playlist vede come protagonisti : Explosions in the Sky, Blue Man Group, Dave Matthews Band, Son Kite la colonna sonora di Blade Runner e John Williams…

al blog in genere riservo un pò di Jazz … e MIles Davis in cima a tutti =)

quando invece sono in fase emotivo-malinconica oppure smaronata al punto da mettermi a correre e urlare per casa (nb: tranquilli, non lo faccio…mai… =) ) ultimamente mi salvano Ani diFranco , gli Electric President, Missy Higgins , Ben Folds e i Barenaked Ladies … 

e voi? qual’è il vostro ambiente creativo ideale? la musica trova spazio in esso?

Buonanotte,

Written by saraboargs

agosto 28, 2008 a 9:04 pm

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with , ,

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Anche a me la musica piace TANTISSIMO. Nel mio MP3 player ( un glorioso Creative Zen che nonostante sia carico di anni fa ancora egregiamente il suo dovere) c’è di tutto, ma proprio di tutto… 20 GB di roba…: da Bach a Renato Zero, da Arvo Part a Guccini, passando per Tom Waits, Leonard Cohen e i Modena City Ramblers, per citarne alcuni.
    E poi tendo molto ad assecondare il mio stato d’animo del momento, anzichè cercare di contrastarlo, fa così un po’ anche a te, mi pare di capire. Per esempio: ora che ho una vena malinconica credo che metterò su un po’ di musica brasiliana (una delle mie passioni).

    donmo

    agosto 29, 2008 at 3:46 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: