Connecting the Dots – Il Blog di Sara Borghi

12 idee per vendere i “Social Media” al vostro boss…

with one comment

Partendo da un’esperienza personale avuta di recente durante il mio stage in Scozia e predendo spunto dall’ultimo post del blog di Chris Brogan, consulente americano specializzato nell’utilizzo dei social media per la creazione di relazioni durature e valore per i consumatori, vorrei riproporvi (tradotte in italiano…) le 12 strategie da lui consigliate per convincere i propri capi (oppure i vostri clienti, nel caso svolgiate attività di consulenza) ad investire in queste attività ( e soprattutto ad affidarle a voi come project manager =) ).

Come evidenzia Brogan, se non si è in grado di articolare i benefici ed il ritorno di queste attività, oltre ad una lunga serie di altri dettagli, difficilmente avviene il passaggio dalle idee alla messa in atto di una strategia operativa…

lo scoglio principale consiste nell’entrare nel mindset della persona a cui ci si sta rivolgendo, basando la propria argomentazione su una scala di valori che sia di loro comprensione.

 

Ecco qui di seguito alcune idee:

1) Strumenti quali blogs, social networks, e social bookmarking sono molto più efficaci al fine di raggiungere i propri consumatori online rispetto al solo sito web.

2) Blogging può agire come strumento per ridurre le telefonate di servizio ai clienti (nel caso ci sia, ad esempio, una ben strutturata sezione FAQ oppure “How To” all’interno del blog stesso)

3) I costi per iniziare un blog sono esigui , se non inesistenti. Non più di 100$ per un anno di hosting. E la maggior parte del software è gratuito (esistono alcuni benefici legati a software di blogging professionali, ma per la maggioranza delle circostanze, quelli gratuiti sono più che sufficienti)

4) Le Social Network sono oggi sfruttate frequentemente dai consumatori, dai prospects e dai competitors. Questo rende immediato il contatto, l’individuazione dei loro bisogni e meccanismi di risposta immediati e flessibili.

5) I Social Media offrono strumenti solidi per ascoltare, dei quali molti gratuiti, che supportano qualsiasi organizzazione nel capire CHI parla e IN CHE MODO, rendendo possibile varie strategie di risposta.

6) I prmi passi sono semplici, come ad esempio implementare un processo di “blogger relations” che sia complementare a quello di “press relations”.

7) L’utilizzo dei Social Media INTERNO all’azienda può essere d’aiuto per facilitare la circolazione le informazioni, la collaborazione, la formazione.

8 ) La creazione di una componente di Social Media in aggiunta alle tradizionali attività di PR, assicura un reach migliore ,nonchè una più efficiente/efficace misurabilità degli investimenti grazie ai click e al altre metriche rispetto ai media tradizionali (TV, radio, giornali…) .

9) Un blog aiuta l’ azienda  a differenziarsi e a raggiungere una posizione di leadership.

10) l’utilizzo di social networks supporta enormemente le attività di acquisizione clienti, ricerca di risorse umane, product marketing e community awareness.

11) Costruire una community/social network (appongiandosi ad una piattaforma terza oppure integrandola all’interno del proprio sito web) conferisce un notevole impulso alla customer retention (metrica di fondamentale importanza).

12) …può aiutare avvalersi di esempi di altre aziende/organizzazioni competitor o simili che abbiano sfruttato con successo i Social Media.

…come dice Chis questa lista rappresenta un ottimo punto di partenza, con motivazioni che vanno al di là del semplice “sarebbe interessante…” oppure “questa nuova piattaforma è spettacolare…”, dalle quali difficilmente si genera credibilità.

Se pensate valga la pena di aggiungere qualche altro punto “persuasivo” alla lista a voi la parola…

Buona Notte!

Written by saraboargs

agosto 3, 2008 a 11:57 pm

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with ,

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Davvero una buona sintesi. Personalmente avrei messo più l’accento sull’aspetto della conversazione (“I mercati sono conversazioni”, ecc. ecc.). E’ vero che la cosa è adombrata in più di un punto, ma lo avrei messo più in rilievo. In ogni caso, i social media sono importanti non solo in una logica aziendale, ma in tantissimi altro aspetti della vita sociale, anzi, praticamente in tutti.
    Hai visto questa sintesi qua?
    http://www.centenaro.it/wp-content/uploads/Personal_Branding_con_i_Social_Media.pdf
    A me è piaciuta. Certo, per una geek girl come te è inutile (per dire di un possibile target) ma se dovessi consigliare a qualcuno un primo approccio, direi che è una buona cosa.
    Buona giornata🙂

    donmo

    agosto 4, 2008 at 6:56 am


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: