Connecting the Dots – Il Blog di Sara Borghi

Golf e Distillerie…

with 2 comments

…speravate di cavarvela con un post unico eh? …so che riceverò commenti del tipo non potevi direttamente piazzare un articolo su Tripadvisor? ? vi rispondo che sicuramente lo farò, ma quell’ulteriore tocco di personalità che consente il blog è a mio avviso una buona ragione per partire da qui !

Comunque…sarò breve, in primis perchè il “venerdì turistico” si è svolto soltanto in metà giornata! e da scenari alla Into The Wild del giorno precedente, si è passati ad itinerari decisamente più tradizionali !

Comincio dicendo che venire in Scozia e non visitare una distilleria di Whiskey è come andare a Parigi e non visitare il Louvre. e dal momento che sono ovunque, non c’è scusa che tenga! Pertanto è stata scelta quella di Glenmorangie, distante circa 40 minuti da Cromarty, con tanto di visita guidata!

Se escludiamo l’odore terribile che accompagna tutto il tour, scoprire la storia ed il funzionamento di una distilleria è molto divetente. Innanzitutto il coinvolgimento di tutta la comunità è impressionante, le guide sono ragazze locali giovanissime , che conoscono nel minimo dettaglio ogni fase della produzione nonchè la complessa (ed incerta) storia dello Scotch Whiskey, e sono pronte a rispondere a qualsiasi tipo di curiosità !

…e se prima ero convinta che il processo di fermentazione del vino fosse complesso, dopo aver visto le fasi che portano ad ottenere il whiskey mi sono dovuta ricredere (10 anni minimo in una botte) ! 

Il momento della degustazione è stato decisamente comico: l’80% del pubblico femminile ha appoggiato il bicchiere (intonso) sul tavolo dopo circa 20 secondi. Invece il 90% de pubblico maschile l’ha riconsegnato alla hostess dopo circa 10…vuoto. =) Io mi sono piazzata a metà classifica…ma solo perchè ero a stomaco vuoto e non volevo diventare fonte di imbarazzo!

Con un paio di mini bottiglie ricordo e qualche MINIMO giramento di testa abbiamo salutato Glemorangie e siamo riparititi per l’attesissimo Golf Club Tour !

Dovete sapere che in Scozia ci sono più campi da Golf che residenti effettivi e molti dei più famosi (e costosi) si trovano proprio nelle Highlands !

Avventurarsi in macchina alla scoperta di questa moltitudine di courses è fantastico! Il papà di Colin, giocatore esperto, mi ha spiegato come Il golf in Scozia abbia caratteristiche molto diverse da quello Inglese (soprattutto per quanto riguarda il suolo, il terreno di gioco) , e come il prestigio del designer sia il principale elemento di differenziazione fra i vari club in termini di prezzo.

E comunque, a differenza della situazione in Italia, qui il Golf non è soltanto praticabile da una minima percentuale di persone altamente abbienti, ma sia accessibile anche ad appassionati dalle disponiblità finanziarie inferiori !  e dopo aver visto alcune location ora capisco il motivo della enorme popolarità di questo sport nella regione !

Non mi dispiacerebbe tornare e cimentarmi l’anno prossimo…chissà che non abbia doti nascoste ad alto potenziale…=)

A domani…

Written by saraboargs

luglio 27, 2008 a 2:53 pm

Pubblicato su Uncategorized

Tagged with ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Patriotism is the virtue of the vicious.OscarWildeOscar Wilde

    Golf

    luglio 28, 2008 at 6:33 am

  2. Calamities are of two kinds: misfortunes to ourselves, and good fortune to others.AmbroseBierceAmbrose Bierce

    Golf Trolley

    luglio 28, 2008 at 7:53 am


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: